Governo, Di Maio avverte Salvini: “Resta con Berlusconi? Aspetto ancora un po’, poi chiudo uno dei due forni”

Se è presto per definirla un’accelerazione dei tempi per la formazione di un governo, di certo è un avvertimento. Luigi Di Maio, intervistato a “Otto e mezzo” su La7, si è rivolto direttamente a Matteo Salvini: “Si assume una responsabilità storica nel legarsi a Berlusconi: ci sta dicendo che per aspettare i suoi comodi avremo il governo il 15 maggio? Aspetto qualche altro giorno, poi uno di questi due forni si chiude”.

“Lo show di Berlusconi dimostra cosa diciamo da 40 giorni, il centrodestra non esiste. Ha tre leader che si contraddicono per una semplice dichiarazione dopo le consultazioni, è un problema del Paese. Se Salvini continua a propinare il centrodestra fa male al Paese, crea tutti problemi che abbiamo già visto. Nessun italiano ha votato il centrodestra: milioni han votato Salvini premier, altri Berlusconi, altri Meloni. Salvini è stato umiliato da chi gli contava i punti della dichiarazione…”.

“Non credo che Alessandro abbia detto quelle cose per sabotare qualcosa, sappiamo che lui ha un certo modo di esprimersi. Ha tutta la mia stima e libertà di dire quello che vuole, ha iniziato un altro percorso. Le battute che fa lui non le so fare e non so far ridere come fa lui. Su Dudù ha fatto una battuta. I tatticismi di Salvini sono evidenti, non ha fatto una bella figura venendo smentito subito da Berlusconi dopo la dichiarazione in cui apriva a M5S”, ha aggiunto.

L’articolo Governo, Di Maio avverte Salvini: “Resta con Berlusconi? Aspetto ancora un po’, poi chiudo uno dei due forni” proviene da Il Fatto Quotidiano.